DI MASSIMO RIBAUDO
MASSIMO RIBAUDO
Guardate com’è la libertà di pensiero e di opinione. Che io difenderò sempre in modo assoluto anche quando diventa espressione di narcisismo e di marketing per vendere libri e film.
Michael Moore e Julian Assange, in modo diverso tra loro, hanno voluto raccontare al mondo il loro punto di vista sulle elezioni Usa.
Assange ha rivelato le mail della Clinton e dello staff democratico che ridicolizzavano Sanders e altre mail forse ancora più pericolose. Un grave danno per Hilary Clinton. Ma lo ha fatto per la libertà d’espressione.
Moore ha scritto che la Clinton era la peggiore candidata democratica possibile. Che aveva scelto un pessimo vicepresidente.
Però non si pente. La colpa è degli elettori arrabbiati. Li hai fatti arrabbiare tu (quelli democratici che non sono andati a votare per Hilary) , Michael. Ora non te la puoi prendere con loro.
Insomma. Abbiamo degli intellettuali un po’ narcisi, in giro.
E anche di questo soffrono i nostri tempi.