DI PAOLO BROGI

PAOLO BROGI

Grillo aggiunge bugie: non è vero che negli Usa la partecipazione al voto sia aumentata, è invece diminuita rispetto a quattro anni fa. In più il voto cosiddetto popolare vede Trump secondo, a 227 mila voti in meno della Clinton. Il meccanismo però come sappiamo non si basa sugli elettori assoluti ma sull’elezione dei grandi elettori. Ciò detto avrà pure un valore, almeno simbolico, il fatto che il voto popolare in assoluto abbia penalizzato Trump e premiato la Clinton. Altrimenti perché l’America che non accetta Trump sta scendendo in piazza?

https://i0.wp.com/www.strettoweb.com/wp-content/uploads/2016/11/donald-trump-usa-31-300x200.jpg