DI SUSANNA SCHIMPERNA

SUSANNA SCHIMPERNA

È morto Enzo Maiorca, uomo dei grandi record. Nel 1988 scese in apnea a 101 metri, e dopo un periodo in cui non aveva più fatto immersioni.
Tante battaglie nella sua vita, tanti impegni, e dolori forti, come la morte della figlia.
Un giorno, durante una trasmissione di «Cattivi Pensieri» a Radio2, all’improvviso mi raccontò perché aveva smesso di fare pesca subacquea: non uccisa al primo colpo, la cernia era lì, in fin di vita, e lui sentì il suo cuore pulsargli tra la mani, la guardò, capì la sua sofferenza. Mai più. Non avrebbe ucciso mai più. E noi, tutti, a piangere in modo irrefrenabile, senza vergogna.
L'immagine può contenere: 1 persona , spazio all'aperto
Advertisements