DI ALESSANDRO GILIOLI

ALESSANDRO GILIOLI

Riassumendo, e molto semplificando:
1. Se la sinistra si dimentica delle persone, molte persone o si rivolgono a una destra al cubo o più semplicemente (e più spesso) non votano (6-10 milioni di voti rispetto alle ultime due tornate, mentre Trump non è salito rispetto a Romney e McCain).
2. È evidente che la questione politica che ora si pone è quella di un terzo spazio rispetto sia a Juncker (sempre semplificando: establishment, Europa dell’austerità etc) sia a Trump (reazione all’establishment che è solo una destra al cubo).
3. Gli spazi in politica non è che ci sono per natura: si creano. E quello che qui oggi si definisce “terzo” è in realtà l’unica alternativa a un unico avversario che ha due facce, quella di Trump e quella di Juncker.

Risultati immagini per SIAMO DI FRONTE A UN AVVERSARIO A DUE FACCE: JUNKER E TRUMP