DI BEBO MORONI

BEBO MORONI

Il governo ha scelto il commissario anti-racket e anti-usura, a gran voce richiesto, dopo un’attesa lunghissima, da circa due mesi. Ma non lo nomina, che è come avere in mano un santino invece di Dio in Paradiso. Centinaia di vittime, di persone che con coraggio hanno denunciato e mandato in galera usurai e collettori di pizzo, attendono in condizioni ormai estreme, i risarcimenti dovuti dai processi vinti. Nel frattempo le loro aziende chiudono, falliscono, le banche le vessano. questo è uno scandalo per inerzia, per cattiva volontà, per distrazione e dimenticanza, distrazione dalla vita di centinaia, anzi migliaia di persone che meritano di avere la giustizia che i tribunali hanno stabilito per i loro atti di coraggio, il rischio che hanno corso e corrono, per se stesse, per le proprie famiglie, per ciò che con amore della legalità e sprezzo del pericolo hanno conquistato.

Risultati immagini per IL GOVERNO NON NOMINA ANCORA IL COMMISSARIO ANTI-RACKET E ANTI-USURA