DI CHIARA FARIGU

CHIARA FARIGU

Sempre contro a prescindere, Lega e Pd oggi, in Commissione Bilancio, hanno dato vita ad una insolita e alquanto “strana alleanza” volta a bocciare due emendamenti alla legge di bilancio, presentati da Sinistra Italiana, coi quali si destinavano ai terremotati (stimati intorno ai 5 miliardi di euro)i proventi della vendita della cannabis libera. A favore della proposta invece il M5S e gli esponenti della sinistra PD.
Una bocciatura che rischia di rivelarsi un autogol per il PD dal momento che gli emendamenti di Paglia e Farina proponevano alcuni punti del più articolato DDL (al momento bloccato) sul tema a firma dell’intergruppo parlamentare presentato da Benedetto Della Vedova. Nello specifico, questi: 1) coltivazione e vendita della cannabis sotto il monopolio di Stato; 2) utilizzo delle entrate fiscali per la lotta alla povertà e per il sostegno alle zone terremotate.
La bocciatura odierna ha rispedito nel frezeer la legalizzazione della cannabis che ora rischia la definitiva congelazione. Al contrario del clima surriscaldato in Commissione Bilancio per via degli oltre 1.000 emendamenti su molti dei quali si annuncia battaglia senza esclusione di colpi.

L'immagine può contenere: folla e una o più persone