DI FLAVIA PERINA
flavia perina
“Aberrante” dice Napolitano; “serial killer della vita dei nostri figli” dice Grillo, e giunti a questo acme dialettico del dibattito referendario credo che ogni persona decente debba fare un passo indietro, e ritirarsi da questa ridicola zuffa tra leader vanitosi e malmostosi, e conservare l’indignazione e la rabbia per cose che la meritano la nostra ira e le nostre parole forti, lasciando soli questi qui, questi parafangari della politica, questi per cui la sola cosa eccitante e degna di furia verbale sono gli affari loro, la sfida sugli affari loro e sui loro personali destini, questi che stanno trattando il Paese come carne da cannone della loro guerra insensata, pretendendo che si scanni sulle opposte trincee per avere il loro momento di gloria, la bella foto con lo scalpo del nemico in mano.