DI DANILO MASOTTI

DANILO  MASOTTI

Pian pianino, fiorin fiorello, gian carlo, ci si avvicina al 4 dicembre data molto attesa dagli scacciafiga di tutta Italia.
Pensate che già da luglio questo genere di persone (che saluto) scrivevano post e condividevano link referendari da siti tromboni (50% Sì, 50% No 50%, mi devo documentare 50%, so tutto).
L’estate è finita, son successe tante cose che (a parte l’elezione di Trump, Bob Dylan che vince il Nobel, Dario Fo che muore, Bob Dylan che non va a ritirare la coppa) non me le ricordo più e siamo arrivati al 21 novembre che come ben sapete è la Giornata nazionale degli alberi, la quarta (e qui non faccio la battuta sulle tette e nemmeno sul “partire in”). Ormai ci siamo.
Ancora pochi giorni e ci si recherà a votare Sì o No.
Il quesito è semplice: vi piace Renzi? Sì – No.
Niente emoticon, solo “pollicione su” o “pollicione giù”, niente commenti.
In questo momento gli inutili sondaggisti dicono che vincerà il No, ma non dategli retta che ‘sti qua son dei soggetti improbabili che vanno in giro a fare delle domande alla gente che, quando va bene, non li manda a quel paese e quando va un po’ meglio gli rispondono il falso. Comunque, se sto ad ascoltare i miei amici, pare che vinca il Sì, ma dipende da dove vado ché, non so se lo sapete, ma esistono ambienti dove ci sono persone che non sanno nemmeno che si vada a votare, li chiamano il popolo degli indecisi che è più carino che chiamarli “il popolo che non sa un c***o”.
Mi permetto di dare un consiglio non richiesto: è meglio lasciarli stare che questi ce l’hanno con Renzi, quindi se arriva un sondaggista a provocarli, questi scoprono che il 4 dicembre c’è un referendum e votano No.
Insomma, io credo che se i patrioti del Sì continueranno a massacrare le gonadi agli altri cercando di spiegare la Costituzione (gente che non ne sa mezza) alla plebe (gente che non ne sa mezza) è chiaro che vincerà il No. Se invece gli irriducibili del No continueranno a massacrare le gonadi agli altri cercando di spiegare la Costituzione (gente che non ne sa mezza) alla plebe (gente che non ne sa mezza) è chiaro che vincerà il Sì.
Mai come in questi giorni per chiarirsi le idee sarà fondamentale ascoltare i Depeche Mode: I JUST CAN’T GET ENOUGH e evangelizzare a più non posso o ENJOY THE SILENCE?
Fate un po’ voi.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/21/il-referendum-secondo-i-depeche-mode/3207774/

Risultati immagini per SI VA A VOTARE: VI PIACE RENZI SI O NO? IL QUESITO E' SEMPLICE