DI ANTONIO MODAFFARI

ANTONIO MODAFFARI

Alzi la mano chi avrebbe mai creduto, intorno alle 20:00 di questa sera, a una sconfitta dell’Inter. Un primo tempo da grande squadra, un 2-0 firmato da Icardi e Brozovic, sintesi di un’armonia ritrovata. Ma, al momento, va così. Un passo avanti e due indietro. In soli 20 minuti i nerazzurri subiscono una rimonta incredibile a causa di un crollo fisico e psicologico mai visto prima. E così, dopo l’inutile assalto finale concluso raccogliendo in porta la palla del 2-3, si è spenta la flebile fiammella che teneva accesa la speranza di una qualificazione buttata nelle prime DUE partite di un girone più che abbordabile. Finisce malissimo insomma, e Pioli questa sera avrà capito che c’è tanto da fare.