DI CHIARA FARIGUCHIARA FARIGU

Situazione davvero drammatica nel Nord-Ovest a causa del maltempo che proprio in queste ultime ore è andato intensificandosi tra Piemonte e Liguria, dove è scattata per oggi l’allerta rossa, la più alta. Ma è soprattutto nel cuneese che si stanno vivendo ore di apprensione e di grande paura, dove piove per il quarto giorno consecutivo. Il fiume Tanaro ha superato il “livello di pericolo”, esondando in molti centri. A lanciare l’allarme il sindaco di Garessio, Sergio Di Steffano che paventa il rischio alluvione come nel ’94: “Il fiume Tanaro ha scavalcato il ponte centrale di Garessio, dividendo la citta’ in due, ha dichiarato il 1° cittadino. Abbiamo chiuso tutti i ponti, le fabbriche e le scuole. I bar e i negozi del centro sono allagati. La statale che arriva da Ceva e’ chiusa per frane, siamo isolati a tutti gli effetti. Al momento non risultano incidenti a persone ma la situazione e’ brutta. Una voragine ha inghiottito tre auto”.
Allerta anche in Valle D’Aosta e in Toscana dove il maltempo dovrebbe estendersi nelle prossime ore

L'immagine può contenere: spazio all'aperto