DI MASSIMO NAVA

massimo nava

Lo stile é quello di sempre, cambiano i colori e si aggiungono le rughe ma non cambiano la personalitá e la visione di Angela Merkel, ancora candidata alle prossime elezioni di settembre. Se in Francia le cose andranno come devono andare, con la vittoria di un leader di centro destra, probabilmente François Fillon, forte e credibile, Francia e Germania daranno subito la risposta europea al populismo trionfante e alla nuova sfida di Trump. Per la sinistra, sconfitta e minoritaria si annunciano tempi duri, ma almeno ci risparmieremo i populisti al potere. Meglio un centro destra intelligente e riformista, attento alla sicurezza e ai valori nazionali, pronto a difendere valori europei, che il buio. L’Italia potrebbe essere un importante pilastro del triangolo, il contrappeso di centro sinistra alla coppia franco tedesca. Tempo invece che perderemo una grande occasione. Se, come probabile, vincerá il no, non avremo nemmeno un’alternativa intelligente di centro destra a Renzi, ma il populismo anti europeo e sterile di Salvini e Grillo. Continueremo a piangere sui nostri guai, sperando che Parigi e Berlino siano indulgenti con il nostro folklore suicida.