DI VANNI PUZZOLO

VANNI PUZZOLO

Montella ritorna nella sua Empoli, e pur mantenendo la stessa disposizione tattica (4-3-3-), cambia diversi interpreti rispetto al derby di domenica scorsa. Rientra Romagnoli in difesa, ma gli fa posto Paletta con la conferma di Gomes, dopo l’ottima prova contro Icardi. A metà campo sceglie dei palleggiatori, evidentemente Montella vuole aumentare il possesso palla: dentro quindi Matis Fernandes, alla prima da titolare, e Pasalic, con Kucka in panchina , davanti fuori Njang e l’infortunato Bacca, dentro Lapadula e Bonaventura si alza a comporre il trio avanzato. Nell’Empoli gioca davanti assieme a Maccarone, Marilungo, fuori ancora una volta Gilardino, che evidentemente Martuscello non vede proprio. Primo tempo ritmi alti, parte bene l’Empoli aggredendo alti i rossoneri, e crea due palle gol con Maccarone, grazie anche ad un’ingenuità confezionata da Donnarumma-De Sciglio. Ma,come spesso gli capita, il Milan alla prima occasione colpisce, Kucka, che aveva sostituito dopo 9 minuti l’infortunato Mati Fernandes, ruba palla, serve Suso che di destro confeziona il suo quinto assist di questo splendido campionato, Lapadula si fa trovare pronto dentro l’area e insacca con un destro rasoterra.(minuto 11). Il vantaggio dura solo 2minuti, De Sciglio si fa saltare troppo facilmente da Marilungo, il quale mette al centro, Donnarumma esce avventatamente e smanaccia proprio nei piedi di Saponara che con il sinistro mette a segno il classico gol dell’ex. Gioca meglio l’Empoli che confeziona un’altro paio di splendide azioni in velocità sul tandem Maccarone – Saponara, mentre per il Milan si registra solo un bel tiro di Suso ben parato da Skorupski.