DI FLAVIA PERINA

flavia perina

Questa bellissima storia della moglie di Brunetta, che stava su Twitter col falso nome Beatrice Di Maio, e sputava veleno, ed era piena di followers perchè tutti pensavano fosse l’anonimo boss di un super-algoritmo grillino, l’avatar-capo della Spectre M5S, e ci credevano i grillini che condividevano a manetta e pure il Pd che l’ha denunciata come epicentro della Matrix antirenziana. Un casino, titoloni, inchiesta, esperti di web che descrivono il lato oscuro della rete. E invece era solo lei, la signora Brunetta, col suo pc, dal tinello di casa. Mi inchino alla favolosa nullità di tutti i protagonisti della storia.

Risultati immagini per LA BELLISSIMA STORIA DELLA MOGLIE DI BRUNETTA