DI CHIARA FARIGU

CHIARA FARIGU
Un boato fortissimo ha svegliato alle 2,30 di stanotte gli abitanti di via San Savino di Bologna a causa di un’esplosione avvenuta nella Caserma dei Carabinieri di Corticella. Sul posto sono intervenuti immediatamente sia i VV.FF che gli artificieri. Le indagini sono ancora in corso ma da alcune videoregistrazioni pare si vedano tre persone intente a piazzare due taniche di benzina e un ordigno con innesco all’interno dell’edificio. L’esplosione, che ha divelto la porta blindata d’ingresso ed ha provocato danni fino al piano superiore dell’edificio ma non alle persone (due gli agenti presenti), è stata avvertita in tutta la zona. Non sono state rinvenute scritte o rivendicazioni di sorta, pertanto tutte le ipotesi rimangono aperte.
Immediate le reazione di condanna per il gesto di stampo intimidatorio sia da parte del Sindaco Merola e sia dal Segretario del PD dell’Emilia, Calvano. Sul posto è giunto anche il ministro Galletti che ha bollato come “attacco vigliacco” l’attentato. Oggi a Bologna è in programma la visita del Presidente del Consiglio pertanto “non so se ci sia o meno un collegamento con quanto è avvenuto” ha dichiarato Galletti.
Solidarietà all’Arma dei Carabinieri da molti esponenti politici.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto