DI SALVATORE OCCHIUTO

SALVATORE OCCHIUTO

Lo schianto di un volo di linea nei pressi dell’aeroporto di Medellin. Un bilancio di 71 morti e 6 sopravvissuti. Questa la dinamica della tragedia avvenuta in Colombia. Un disastro aereo che rievoca Superga 1949. Come allora scompare un’intera squadra di calcio. Raggiungono il Torino in paradiso i brasiliani del Chapecoense. L’undici carioca doveva disputare la finale della Coppa Sudamericana, l’equivalente della nostra Europa League, con l’Atletico Nacional Medellin. Club famoso alle nostre latitudini perchè costrinse il Milan di Sacchi ai tempi supplementari nella finale della Coppa Intercontinentale 1989 a Tokyo. Solamente tre atleti e il tecnico sono usciti indenni dal pauroso impatto. Estratto dai rottami, è invece deceduto all’arrivo in ospedale il portiere. Dichiarato il lutto nazionale in Brasile. Concessa la vittoria postuma al Chapecoense nel torneo. Cordoglio del pallone mondiale. Tra le vittime Filipe Machado, 32 anni, che militò nella Salernitana collezionando sette presenze in Serie B stagione 2008-2009. Forse tra le cause dell’incidente le avverse condizioni meteo o la mancanza di carburante. Entrambe le scatole nere sono state recuperate.