DI FABIO BALDASSARRI
FABIO BALDASSARRI
Ora, se siete risparmiatori e piccoli operatori di borsa, dovete solo scegliere il momento in cui comprare titoli (azioni, fondi, etc.) il cui valore di mercato sta decrescendo solo per effetto del calo indotto dalle aspettative negative create ad arte da ipocriti menagrami. Dunque, siccome i ‘fondamentali’ dell’economia reale (buoni o cattivi che siano) non cambiano certo per effetto di questo referendum sulla Costituzione, potreste anche comprare anzichè vendere. E se proprio non ve la sentite di comprare, almeno non vendete senza pensare bene (cioè caso per caso, e guardando ai ‘fondamentali’) cos’è che state per fare. L’operazione promossa da alcune centrali finanziarie e da chi minaccia sfracelli se vince il NO si basa, non dimenticatelo, su aspettative artatamente indotte. Può darsi, persino, che alcuni sondaggi esageratamente favorevoli al NO, ma contemporanei alla minaccia dell’Apocalisse finanziaria prossima ventura, siano stati drogati per favorire la speculazione.
Dunque – riassumendo – se siete risparmiatori e piccoli operatori di borsa non vi preoccupate troppo dei grandi (che quando compiono operazioni del genere lo fanno sulla base di rischi calcolati) ma cercate di fregarli. Potete, dicevo, persino comprare anzichè vendere, altrimenti arriverà il momento che lo faranno loro, e il portafoglio che già posseggono crescerà di valore a spese di chi ha venduto perché sospinto, per la paura, a fare cessioni sottocosto. Al tempo stesso votate NO alla riforma, ma questo fatelo solo se siete della convinzione che si tratta di una riforma brutta e sbagliata sia che i valori di borsa crescano sia che questi valori diminuiscano. Non è difficile: è sufficiente informarsi sul merito della riforma anziché farsi abbagliare da slogan banali e distorcenti. Ne abbiamo scritto più volte su Alganews e non mancano sul web siti di informazione accurati come http://www.referendumcostituzionale.online/. Ne avete ancora, di tempo. Parlatene anche con gli amici fidati e scevri dal propagandismo strumentale e fallace di http://www.bastaunsi.it/. Vi garantisco che ne scoprirete delle belle.