DI GIORGIO MAURI
giorgio mauri
Un uomo con il destino segnato. Quando la madre Clara, nel condominio Casa de Piedra, stava per partorire, il nonno Jose “Chavelo” Samaniego se n’era andato al bar a bere e ,,, a scopare.
La nonna Ceferina Garcia andò a prenderlo, lo stese con un cazzotto e lo riportò a casa per assistere il parto della figlia.
Mani di pietra aveva battuto Leonard, Buchanan, De Jesus, Barkley. Aveva resistito quindici riprese contro Marvin Hagler. Era stato il più forte peso leggero della storia. Ma era finito senza un cent. I 50 milioni di dollari erano svaniti in spese pazze, o in tasse non pagate. Aveva combattuto fino a 50 anni.
Quando aveva battuto Sugar Ray Leonard la prima volta a Montreal si era tirato giù i pantaloncini ed aveva mostrato il sedere nudo ai reporter in prima fila: «Adesso baciatemi il culo!».
A forza di comportarsi da selvaggio era stato abbandonato da tutti.
Uomini rozzi, ma veri. Uomini. E ne sentiamo la mancanza.