DI CLAUDIA CARVALHO BARBUDA

NOSTRO CORRISPONDENTE A RIO DE JANEIRO

CLAUDIA CARVALHO BARBUDA

E’ una notizia risalente a pochi minuti fa che l’altra finalista della Coppa Sudamericana, la squadra Colombiana l’Atletico Nazionale, ha ufficialmente chiesto alla Confederazione Sudamericana del Calcio (CONMEBOL) di assegnare il trofeo alla squadra brasiliana Chapecoense, dichiarandoli di fatto campioni. La Confederazione è a conoscenza delle volontà della squadra di calcio Colombiana, ma dice che questo non è ancora il momento di prendere una decisione; il risultato, è stato detto, si avrà entro la fine dell’anno. L’aereo, un British Aerospace BAe 146 della Compagnia Boliviana LAMIA, é caduto in una zona montagnosa alle porte di Medellin poco prima della mezzanotte di lunedì ora locale. Il velivolo era partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, e aveva fatto scalo in Bolivia. La squadra di calcio brasiliana Chapecoense di Santa Catarina, regione sud del Brasile, avrebbe dovuto giocare oggi (mercoledì) la finale della Coppa Sudamericana contro l’Atletico Nazionale di Medellin. Originariamente si pensava ci fossero 81 persone a bordo (72 passeggeri e nove membri dell’equipaggio), tra cui i giocatori della squadra di calcio di serie A brasiliana Chapecoense, e 21 giornalisti di varie aziende di giornalismo sportivo che avrebbero dovuto fare il servizio stampa dell’evento, ma poi si è scoperto che quattro passeggeri non si sono imbarcati, rendendo dunque il numero effettivo di passeggeri 77. Solo sei persone sono sopravvissute alla sciagura: i tre calciatori Alan Ruschel, Jackson Follmann e Hélio Hermito Zampier Neto, il giornalista Rafael Henzel, il tecnico del velivolo Erwin Tumiri e l’assistente di volo Ximena Suarez. Il portiere Marcos Danilo, ritrovato in fin di vita, non ha resistito ed è deceduto in ospedale. Le vittime sono dunque 71. La Compagnia Charter Boliviana Lamia – rende noto in un comunicato che presso l’aeroporto internazionale di Medellin l’equipaggio aveva segnalato problemi all’impianto elettrico. I piloti dell’aereo hanno inviato un messaggio di emergenza alle 22:00 di lunedì (ora locale). Le squadre di soccorso sono state attivate immediatamente ma un elicottero dell’esercito e’ stato costretto a rientrare alla base a causa della scarsa visibilità.