DI ENNIO REMONDINO

ENNIO REMONDINO

L’Autorità per la sicurezza: “Acciaio inadeguato e documenti falsificati”. La situazione delle centrali nucleari in Francia è “preoccupante”. Lo denuncia Pierre-Franck Chevet, presidente dell’Autorità per la sicurezza nucleare francese che sostiene la necessità “di ripensare il controllo del nucleare”. Dopo la scoperta, nella primavere del 2015, di un difetto nel serbatoio del futuro reattore EPR di Flamanville, l’Authority ha lanciato una campagna di controlli ancora da terminare.

http://www.remocontro.it/2016/11/24/francia-stop-18-reattori-nucleari-6-ai-nostri-confini/