DI ENNIO REMONDINO

ENNIO REMONDINO

Kerbala, luogo santo dei musulmani sciiti, col mausoleo dell’imam Hussein, il nipote del profeta Maometto. E 169 gravidanze “indesiderate” di donne di Kerbala rimaste incinte dopo l’arrivo dei pellegrini sciiti l’anno scorso. Falso rapporto dell’Organizzazione mondiale della Sanità, cavalcato da un quotidiano saudita. Solo inciampo giornalistico?

http://www.remocontro.it/2016/11/28/tensioni-iraq-arabia-saudita-le-gravidanze-kerbala/