maruska albertazzi

DI MARUSKA ALBERTAZZI

Oggi riprendo il lavoro. Mio figlio ha poco piú di un mese, ma ho il grande privilegio di potermi permettere un aiuto qualificato (anche piú che qualificato) e di poterlo portare con me per continuare ad allattare. Nonostante ció, è comunque complicato. Immaginate come deve essere per quelle libere professioniste che non possono fare come me e devono riprendere subito il Lavoro. Come fanno? Semplice. O smettono di allattare oppure ritardano la ripresa del lavoro. Che non sempre e non per tutte è possibile. Pensiamo sempre alle dipendenti che hanno pochi mesi di maternitá e poi devono lasciare i figli al nido, ma per le libere professioniste, forse, è anche peggio. E non è solo questione di soldi, organizzazione, aiuti. Ci si mettono il senso di colpa, la necessitá di trovare un equilibrio tra la mamma e la donna, la paura di sbagliare e togliere qualcosa a qualcuno.
Se avete a che fare con una neomamma che sta riprendendo il lavoro, siate gentili, siate lievi, siate attenti. C’è tanto lá sotto, oltre alle occhiaie e alle coppette assorbilatte.