DI VANNI PUZZOLO
Tre ordigni sulla strada che portava il mezzo del Borussia allo stadio. Bartra lievemente ferito e in ospedale.
Paura a Dortmund a pochi minuti dalla sfida dei quarti di Champions League contro il Monaco.
Il bus del Borussia è stato coinvolto in un “incidente” mentre si dirigeva allo stadio. C’è stata un’esplosione, causata da tre ordigni sulla strada, al passaggio del mezzo dei gialloneri.
Bartra è rimasto leggermente ferito a un braccio e poi è stato trasportato in ospedale. L’Uefa ha così deciso di rinviare la partita a domani, mercoledì, alle ore 18.45.
Le esplosioni sono avvenute a 10 km dallo stadio, lungo la Wittbraeucker Strasse, ma non è ancora chiaro se si sia trattato di un attentato nei confronti della squadra tedesca. “I giocatori sono in sicurezza.
Nessun pericolo davanti e nello stadio”, si era affrettato a tranquillizzare tutti il Borussia via Twitter. A fare le spese dell’esplosione è stato Marc Bartra.
Il 26enne difensore spagnolo è stato ferito da schegge di vetro, che gli hanno ferito un braccio. Chiaramente è stato ricoverato in ospedale sotto shock.
La gara è stata rinviata a domani alle 18.45
I tifosi del Monaco presenti nello stadio del Borussia hanno intonato “Dortmund, Dortmund” dopo l’annuncio delle esplosioni avvenute vicino il bus della squadra tedesca.
Il gesto è stato accolto con un applauso dall’intero stadio. Sul suo account ufficiale, il Borussia Dortmund ha ringraziato i fan del Monaco per la pazienza, la comprensione e i cori.
Annunci