DI GIOVANNI PAGLIA

https://alganews.wordpress.com/

Succede così.
Un magistrato va ad un raduno di partito e dice una serie di inesattezze sulla base di suoi vaghi ricordi.
Un politicante lì presente capisce poco persino di quel poco detto e traduce a modo suo.
Improvvisamente il 40% dei criminali romeni si materializza in Italia.
Boom di razzismo e paranoia.
Il dato vero è invece che il 40% dei romeni denunciati all’estero sono in Italia, dove in effetti risiedono e lavorano il 40% degli emigrati da quel paese.
Quindi, come capirebbe anche un bambino, tutto è nella norma, e il politicante suddetto dovrebbe solo chiedere scusa.
Invece rilancia e aggiunge sciocchezza a sciocchezza: i nostri imprenditori vanno in Romania perché lì la giustizia funziona e non c’è corruzione.
Ovviamente la Romania fa concorrenza all’Italia sotto quel profilo e gli investitori vanno piuttosto in quel paese perché si sono comprati tutta la terra fertile e realizzano grandi opere pagate con fondi europei, come è facile capire da un’analisi dei flussi di investimento.
E’ questo il modello di Di Maio?

Risultati immagini per I ROMENI CHE LAVORANO E RISIEDONO IN ITALIA

 

Annunci