DI VANNI PUZZOLO
La Fininvest svela i nomi della cordata: «Gli investitori operano attraverso la management company Sino-Europe Sports Investment». Il club valutato 740 milioni di euro.
Silvio Berlusconi ha approvato il preliminare di vendita.
Lo ha annunciato la Fininvest in un comunicato: «Il presidente ha approvato il contratto preliminare firmato dall’amministratore delegato di Fininvest, Danilo Pellegrino, e da Han Li, rappresentante di un gruppo di investitori cinesi, relativo alla compravendita dell’intera partecipazione – pari al 99,93% – detenuta dalla stessa Fininvest nell’AC Milan.
Gli investitori operano attraverso la management company Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co.Ltd. Della compagine fanno parte fra gli altri Haixia Capital, fondo di Stato cinese per lo Sviluppo e gli Investimenti, e Yonghong Li, chairman della management company, che è stato fra i promotori del gruppo con cui Fininvest ha lungamente trattato fino alla firma odierna (“signing”)»
Con l’accordo, gli acquirenti si impegnano a compiere importanti interventi di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale e finanziario di AC Milan, per un ammontare complessivo di 350 milioni di euro nell’arco di un triennio (di cui 100 milioni da versare al momento del “closing”). Il contratto inoltre prevede anche che «con il “signing” gli acquirenti mettano a disposizione una caparra, a conferma degli impegni assunti, pari a 100 milioni di euro, di cui 15 contestualmente alla firma e 85 entro 35 giorni.
Durante l’intera negoziazione, nella stesura del contratto e degli impegni che esso prevede, Fininvest ha sempre avuto come obiettivo prioritario quello che il Presidente Berlusconi aveva chiaramente indicato: dotare il Milan, attraverso un assetto proprietario finanziariamente adeguato, di quelle risorse sempre più elevate ormai indispensabili per riportarlo a competere con i più importanti club del calcio mondiale
Berlusconi: – «Una scelta dolorosa ma necessaria, nel mercato mondiale e’ impossibile star dietro a queste cifre. Ho venduto per passione».
Sono le prime parole di Silvio Berlusconi, riportate dall’Agi, poco dopo la firma dell’accordo preliminare con i cinesi che sancirà la storica cessione del suo Milan alla cordata capeggiata da Han Li: «Ho rinunciato ad una parte del valore purche’ ci fosse l’impegno ad investire», ha spiegato a chi lo ha chiamato.
La notizia che ha fatto il giro del mondo e’ l’addio al Milan. Dopo trent’anni di storia. Ora a Milano, per contrastare lo strapotere della Juve, e’ arrivato il momento dei cinesi. Con il placet di Berlusconi che non accettera’ la carica di presidente .

 

Advertisements