DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

Il più importante referendum nella storia della Turchia. In ballo c’è l’abolizione dell’attuale sistema parlamentare che ha accompagnato la tradizione politica e democratica del paese per 94 anni. Al suo posto un sistema presidenziale ‘alla turca’ perché privo di qualcosa di simile al mondo. Il governo di un solo uomo al potere: Recep Tayyip Erdogan.

Turchia ieri, repubblica parlamentare con tratti autoritari, ma democrazia di forma e di decente sostanza. Turchia oggi, leggi speciali del dopo golpe e democrazia in detenzione preventiva, assieme a migliaia di intellettuali ed oppositori del presidente padrone Erdogan. Turchia domani?
Col voto di oggi c’è in ballo c’è l’abolizione dell’attuale sistema parlamentare che ha accompagnato la tradizione politica e democratica del paese per 94 anni. Al suo posto un sistema presidenziale assoluto, definito “alla turca” perché senza qualcosa di simile al mondo. Il governo di un solo uomo al potere: Recep Tayyip Erdogan. Che, comunque, anche se perdesse, conserverebbe l’eccesso di potere che le leggi speciali dopo golpe già gli consentono. Triste Turchia.

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/2017/04/16/turchia-democrazia-sultanato-erdogan-solo-al-potere/

Advertisements