DI AMLETO DE SILVA

https://alganews.wordpress.com/
1) La Pasquetta Montecchi e Capuleti.  Si tratta di una Pasquetta molto più comune di quanto si creda, che consiste, con la scusa che la Santa pasqua è una festa religiosa, nel mettere insieme due comitive che si tengono vicendevolmente sul cazzo, tipo amici del fidanzato e amici della fidanzata, cinquanta litri di vino, un paio di butteglie di Nocino fatto in casa dalla stessa zia che prepara la pastiera (perciò detto Nocino Coi Canditi). Il tempo di mangiarvi una fella di salame che qualcuno caccia il filone di pane e comincia a fare una battuta sul suddettto filone e il culo di una femmina dell’altro gruppo e vi vedete una rissa che manco la scena iniziale di Gangs Of New York, però con molte più bestemmie e male parole.
2) La Pasquetta Coi Fidanzati Che Si Lasciano. Secondo me questa è una delle Pasquette più cattive della storia delle Pasquette. Voglio dire, è vero che questa giornata di festa è stata inventata per farvi rimpiangere quei bei lunedì piovosi e lavorativi, ma La Pasquetta Coi Fidanzati Che Si Lasciano già era cattiva una volta, ma oggi arriva a livelli demoniaci. Infatti, una volta, loro si lasciavano, lei faceva gruppetto con le amiche a piangere e insultare da una parte e i maschi erano pure più contenti perché se lo facevano passare per il cazzo e anzi si mangiavano pure i panini delle femmine; invece oggi lei si mette a fare lingua in bocca con un’amica a caso e lui invece piange comm a nu ricchione per due ore e manco ti fa mangiare in pace.
3) La Pasquetta De Sinistra. In assoluto la Pasquetta più cretina dell’universo, che consiste con una imbecille che dice hey ragazzi, quest’anno invece che fare gli scemi come tutti quelli che non hanno il gran culo di essere noi, perché non ce ne andiamo in quel bel ristorantino etnico sul lago di Sburriato? e siccome che sono de sinistra, l’idea di fare qualcosa che fanno milioni di imbecilli nello stesso momento li esalta al punto che decidono di andarci in bicicletta. Così si vestono come degli idioti, prendono le loro maledette biciclette e cominciano a pedalare A DUE ALL’ORA al centro della strada, riuscendo a creare un ingorgo tipo apocalisse nell’unica strada altrimenti sgombra. Però almeno quando arrivano scoprono che il ristorante è stato chiuso dai Nas e vi potere divertire a gettarli gli stripponi tuosti delle vostre carcioffole.
4) La Pasquetta Dal Compagno Che Tiene Il Giardino E Fa Il Barbecue. Questo è un amico vostro che si è fatto la casa col giardino di otto metri quadrati nell’estrema periferia e ci ha messo un barbecue comprato dal Lidl una volta che è andato a trovare la zia a Mercogliano a 19 euri. Però il problema è che invita settecento persone dicendo io ci metto il barbecue portate voi la carne, e quindi siccome che è una comitiva no di pezzenti, di più, arrivano tipo settemila confezioni di wurstel del discount  che magari ci stesse la carne di cavallo, carcasse di gatti raccolti sulla statale 19 e spacciati per crapetti pelosi e tre fidanzate vegane che scassano il cazzo a tutti. Vabbe’ tanto il problema non si pone, perché dopo cinque minuti state tutti fatti a  vino e poi perché l’amico vostro il barbecue non lo sa fare e finisce che sa tutto di benzina da accendino.
5) La Pasquetta Al Mare. Nella vita ci sono pochissime certezze, e una è quella che a Pasquetta fa cattivo tempo: non necessariamente che piove, ma tipo che stanno o meno settanta gradi o settanta oppure un quarto d’ora meno settanta e quello dopo settanta, per tutta la giornata. In tutto questo, le fidanzate della comitiva decidono arbitrariamente che la giornata in questione sarà bellissima, e optano per il mare. Si parte con un sole accecante e le femmine che strillano come disgraziate avete visto stronzi? che vi avevamo detto? ma voi niente eh? volevate stare sopra al divano a umbriacarvi eh? Quando si buttano sopra alla spiaggia ovviamente la temperatura cala di sessanta gradi in otto secondi e  vi tocca levarvi i panni da dosso che le cretine si sono vestite liggiere e manco un maglioncino si sono portate. Così loro stanno belle accommogliate e a voi vi viene la polmonite: questo, perché non vi sapete divertire.
6) La Pasquetta A Sperdere. Anche questa, come quella al mare, è la classica Pasquetta organizzata dalle femmine, però se possibile addirittura peggio. Si comincia col fatto che decidono loro il posto (agriturismo, ristorante) e capite subito che state andando in mezzo ai guai quando chiedete quale agriturismo, quale ristorante e lei vi risponde una cosa tipo ma come non ti ricordi quello ia’ che si mangiava quella cosa là che ti piaceva che c’era una strada che ci si arrivava, come quale, quella che stava una curva poi un rettilineo. A questo punto vi posso già dire due cose: sta parlando di un paio di fidanzati fa ma non lo ha capito e manco gliene fotte, e poi che non ha idea di come si chiami il posto e neanche si ricorda la strada per arrivarci. Soltanto quando sarete in automobile, a un bivio sull’autostrada, essa vi confesserà che non è in grado di calcolare un itinerario dal fatto che una volta, con qualcuno che ovviamente non siete voi, si è molto divertita.
7) La Pasquetta Romantica. Anche qui vi viene gentilmente fatto capire con sms, insinuazioni, lettere minatorie, mattoni lanciati contro la finestra, videoappelli di Saviano Eco e Scalfari, brutti ceffi che stazionano sotto casa vostra, che la vostra fidanzatina gradirebbe scappare via dalla pazza folla e passare una Pasquetta romantica mani nelle mani, solo con voi. Allora, siccome ve lo dice il venerdì, voi telefonate a tutti i vostri conoscenti per vedere se sta qualcuno da corrompere per trovare un tavolo al ristorante, ma niente, finché alla fine stringete un patto con la Mafia in cambio di un favore che vi chiederanno quando lo vorranno loro e ottenete un tavolo per due alla Trattoria Dal Principe di Pontecagnano, ma una volta lì la stessa che si era offesa perché  la sera di San valentino al ristorante e al San Paolo la sera di Napoli Juvemerda c’era troppa gente, su stupisce che a Pasquetta, a ora di pranzo, c’è effettivamente troppa gente.
8) La Pasquetta In Motocicletta. Io lo so che voi mo’ pensate che io ce la tengo contro alle femmine, ma non è vero, è solo che generalmente la Pasquetta è fatta proprio per i fidanzati e io non ci posso fare niente. E insomma tutto comincia quando un’amica sua si fidanza a uno con la motocicletta e comincia a raccontare che sono andati in Corsica, a New York e su Plutone (tre volte) in moto, e allora lei dice che vuole andare mettiamo a Sicignano degli Alburni in moto. Voi che la conoscete dite amo’ ma aro’ amma i’?, tentando di dissuaderla, ma non c’è verso. Quindi la mattina voi vi presentate con la moto, dopo tre ore di trattative riuscite a farle mettere il casco che le rovina i capelli (un consiglio: dire fai schifo pure così non migliora la situazione), poi come sale si brucia il polpaccio sulla marmitta (colpa vostra, che le avete detto accorta alla marmitta, quella volle, solo sessanta volte, non sua che si presenta in minigonna). Per fortuna dopo trecento metri si accorge che col casco non vi può cazziare, si offende e se ne va a casa. Forse fate ancora  a tempo a farvi due tiri a pallone coi compagni, va’.
9) La Pasquetta Gem Sescions. Ecco, questa per esempio è una Pasquetta che vi ci incastra un amico caro al quale non potete dire di no, però sempre per colpa di una femmine: vi ci invita infatti perché ha in animo di chiavarsi  una nota cessa (che vi siete chiavati pure voi ma vi vergognate ad ammetterlo) che pare presenzierà alla giornata. Si tratta di una riunione di drogati leggeri, disoccupati e nullafacenti con velleità musicistiche in un casolare talmente abbandonato che per arrivarci non trovate nemmeno traffico. E insomma arrivate là e non c’è niente da mangiare però vi scroccano subito tutte le sigarette, mentre una band improvvisata di disgraziati comincia a improvvisare: il batterista suona reggae, il chitarrista svisa a cazzo, l’altro chitarrista svisa a cazzo, il bassista suona un pezzo dei Clash e un idiota col kazoo riesce a fare più casino di Hendrix a Woodstock. Naturalmente sarà quest’ultimo a chiavarsi la femmina che piaceva al vostro amico, che per la delusione si ubriacherà a nocino e vi vomiterà in macchina.
10)  La Pasquetta Ci Vediamo Da Me Facciamo Una Cosa Tra Amici Niente Di Speciale Anzi Facciamo Che Ognuno Porta Qualcosa Niente Di Elaborato Però Che Tanto Siamo Tra Noi. Se siete in trenta, mangerete trenta colombe coi canditi dell’anno scorso e berrete trenta bottiglie di schiumante rosè. Buona pasquetta.*
*non è che sono pigro, è che le sciagure tendono a ripetersi.
Annunci