DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

Erdogan vince e divide: ½ Turchia d’Oriente, ½ d’Europa
Erdogan vince sul filo di lana. Insorge l’opposizione. Accuse di brogli. I “Sì” alle riforme costituzionali che assegnano tutti i poteri al presidente avrebbero ottenuto il 51,3%, contro il 48,7 dei “No”. Un vantaggio esile ma sufficiente a cambiare il volto del Paese. Che si avvia a diventare una autocrazia di stile mediorientale.
Erdogan: “Decisione storica che tutti devono rispettare”
Anche le contestazioni sono feroci: il partito repubblicano Chp afferma che sono state conteggiate milioni di schede che non avevano neppure e il timbro elettorale dello Stato.

Erdogan vince di forza con prova di debolezza. Per un pelo e con diffusi sospetti di brogli, Sì al referendum che assegna pieni poteri al presidente e trascina la Turchia verso un modello più vicino alle autocrazie orientali che all’Europa o all’Alleanza Atlantica. Un magro risultato se si pensa che lui e il suo partito islamico hanno occupato il 90% degli spazi tv e usato lo stato d’emergenza per ridurre al minimo i comizi dei partiti schierati per il No alla riforma presidenziale.
Il Paese, già tormentato dal terrorismo jihadista e lacerato in casa dalla repressione curda e dalla reazione armata del Pkk, si scopre spaccato a metà, senza mediazioni possibili. Anche le contestazioni sono feroci: il partito repubblicano Chp afferma che sono state conteggiate milioni di schede che non avevano neppure e il timbro elettorale dello Stato. Il partito curdo rilancia le stesse denunce dalle galere dove Erdogan ha rinchiuso i suoi leaders.
«Il popolo turco non è tanto barbaro da meritare una costituzione del genere», scriveva Ahmet Altan e ci ricorda Alberto Negri sul Sole24ore. Era una costituzione golpista, nata da un colpo di stato, 1980. Oggi lo scrittore Altan è in carcere per aver contrastato Erdogan, e ancora senza i poteri speciali che gli verranno dal dopo referendum. Al processo contro di lui e altri 15 giornalisti il procuratore ha chiesto una condanna all’ergastolo. Triste Turchia.

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/…/erdogan-sultano-turchia-mediori…/

Advertisements