DI GERARDO D’AMICO

https://alganews.wordpress.com/
Mercoledì è una giornata importante, saremo tutti più tutelati: su latte e formaggi le aziende produttrici dovranno indicare la provenienza, e non solo la lavorazione.
Sapremo finalmente se il latte con cui è fatto il nostro formaggio preferito o il latte del cappuccino arrivi dall’Italia o venga importato da altrove, e saremo liberi di scegliere se lasciare sullo scaffale i prodotti non italiani.
E questo non per una generica preferenza dei prodotti nostrani, come suggerito recentemente dai fascio-razzisti nel loro raid contro i negozi dei pakistani in una zona di Roma: in Italia abbiamo una legislazione più rigorosa, rispetto anche ad altri paesi europei.
Io già lo faccio con gli insaccati, scelgo solo quelli a marchio italiano: pur non avendo purtroppo la sicurezza che dietro quel marchio ci sia un maiale nato ed allevato in italia,
Speriamo che questa normativa che arriva finalmente sul latte e derivati venga estesa a tutti i generi alimentari: è per la sicurezza e la libertà di scelta dei consumatori.
( però guardiamole, le etichette, altrimenti è tutto inutile)
Annunci