DI IMMACOLATA  LEONE
Quando la settimana scorsa il segretario di difesa americano Jim Mattis ha annunciato che una flotta di navi da guerra capitanata dalla portaerei Carl Vinson era partita alla volta della Corea del Nord, il mondo intero ha sgranato gli occhi pensando alle più immani tragedie.
Ebbene due giorni fa il gioiellino Vinson è stato fotografato al largo delle isole indonesiane, in pratica dalla parte opposta della Corea. Certo si era anche detto che, diretta in Australia per una esercitazione era stata richiamata urgentemente per fare dietrofront, ma a questo punto non era vero.
Dal New York Times si apprende che la flotta militare arriverà con comodo solo la settimana prossima.
Un leggero imbarazzo ha pervaso l’amministrazione del presidente Trump, troppo occupato a minacciare con twitter Kim Joung-un anzichè controllare i propri collaboratori.

Advertisements