DI SIMONA CIPRIANI
https://alganews.wordpress.com/
Wind anticipa tutti e abolisce i costi del roaming all’interno dell’Unione Europea dal 24 aprile prossimo.
Secondo l’accordo con il Consiglio approvato dal Parlamento europeo, infatti, l’abolizione del roaming dovrebbe decorrere dal 15 giugno e consentirà a tutti i cittadini europei di usufruire dei servizi offerti dal proprio operatore nazionale senza alcun costo aggiuntivo anche quando si è in viaggio all’interno del territorio dell’Unione.
Al momento non si ha notizia se gli altri operatori telefonici vogliano anticipare la data dell’abolizione del roaming, quindi ci si aspetta che Tim e Vodafone adempiranno la normativa nei termini previsti dal Parlamento Europeo.
Anche la Tre Italia, nonostante la fusione con Wind ha deciso di non aderire all’iniziativa.
L’annuncio dell’abolizione del roaming dal 24 aprile è stato dato dal chief consumer & digital officer della Wind Tre, Michiel Van Eldik che ha tenuto a precisare i vantaggi economici che deriveranno da questa importante novità di cui beneficeranno, in anticipo su tutti, i clienti Wind.
La società ha inoltre comunicato di aver avviato “importanti investimenti” nel digitale per offrire “servizi sempre più affidabili e veloci” contribuendo, così alla digitalizzazione del Paese.
Advertisements