DI NICOLA BORZI

https://alganews.wordpress.com/

In una sola settimana la mia famiglia ha sofferto due lutti. Due persone che hanno sofferto anni di patimenti indicibili, con una malattia degenerativa senza possibilita’ di trattamento e uno stato vegetativo senza ritorno, se ne sono andate a pochissimi giorni di distanza. In entrambi i casi, i sostenitori della libera scelta di una morte dignitosa avrebbero invocato una fine più rapida e indolore. Io non sono per l’eutanasia ma nemmeno per l’imposizione di un’etica di parte a tutti. Poiche’ non sono certo in condizione di conoscere cos’avrebbero deciso questi miei due parenti, proprio per questo credo sia necessario e improrogabile stabilire per legge che sia concesso a qualsiasi cittadino il diritto di formulare la propria dichiarazione anticipata di trattamento, o testamento biologico che dir si voglia, con piena validita’ giuridica. ( Da facebook)

Advertisements