DI NICOLA FRATOIANNI

https://alganews.wordpress.com/
Tutto ai privati! E schiaffi in faccia a chi lavora.
Ultimo caso all’Università di Salerno dove si gioca con la vita di 156 lavoratori esternalizzati, attualmente impiegati dalla Gioma Facility Management s.r.l. per la gestione del servizio di pulizia del campus dell’Università di Salerno.
Sin dal primo giorno del nuovo appalto i lavoratori continuano a prendere schiaffi: sottoposti a pressioni sugli orari, sulle competenze e sui ritmi di lavoro, sotto il costante ricatto del licenziamento.
Questo mese per l’aggiunta gli stipendi non sono stati neanche pagati.
Parliamo di poco più di 350€ al mese.
Questa situazione non è casuale, ma deriva da una precisa scelta, quella di esternalizzare un servizio ai privati con la definizione di un appalto con la logica del massimo ribasso. Ciò ha prodotto inevitabilmente una ricaduta tanto sui salari, quanto sui diritti dei lavoratori: costretti a lavorare in condizioni vergognose.
Del resto un ribasso del 40,62% rispetto alle cifre iniziali con cui erano stati assunti i lavoratori, non può che produrre la scelta su un modello aziendale che penalizza i lavoratori e la loro stabilità.
Nonostante questo, si sono giocate promesse elettorali di assunzioni in questi anni, gonfiando la pianta organica del personale da un lato e decurtando gli stipendi dall’altro. La peggiore cialtroneria politica a cui la gestione del potere nella provincia di Salerno ci ha abituato in questi anni.
Annunci