DI MARCO FURFARO

https://alganews.wordpress.com/

“La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma risulta socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza nel nostro Paese”.

Questo non è il commento di uno che passava per caso su facebook e ha sbroccato, ma il comunicato istituzionale della presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani.

Uno stupro commesso da un italiano, ci sta dicendo, è meno grave dello stupro compiuto da un immigrato. Una cosa molto grave.

Perché uno stupro è uno stupro. E chi lo commette deve pagare a prescindere dalla nazionalità, dal colore della pelle e da dove viene. Il resto è un concentrato di razzismo e sessismo. E un danno a tutte le donne che subiscono violenze ogni giorno.

Annunci