DI ANNA LISA MINUTILLO

Una bambina sottratta al padre in pieno centro e una richiesta di riscatto ricevuta dopo poche ore, hanno tenuto con il fiato sospeso questo padre. la vicenda si è conclusa positivamente nella tarda serata di ieri . Sembrerebbe che la bimba si trovi a Zagabria in compagnia di sua madre, anche se vi sono ancora degli oscuri risvolti che vanno chiariti in questa vicenda.
La piccola sarebbe stata riconsegnata alla madre spontaneamente dalle mani di chi l’aveva rapita.
L’allarme era scattato nella tarda mattinata di ieri quando un uomo si è presentato in questura per denunciare il rapimento della propria figlia, una bimba di 8 anni. E’ stato fatale un attimo di distrazione dell’uomo per far si che la bimba gli venisse sottratta da un uomo che si è poi allontanato a bordo di un auto.
Poco dopo sarebbe giunta sul suo cellulare la richiesta di riscatto tramite un sms che diceva: “Dammi i soldi o non la rivedrai” .
La squadra mobile di Venezia sta seguendo il caso per fare chiarezza sulla situazione e per fare luce sui rapporti che vi sono tra i due uomini.
Potrebbe trattarsi di una rivalità tra famiglie .
Al momento i carabinieri hanno fissato diversi posti di blocco per cercare di individuare il responsabile di questo gesto.
Nella tarda serata di ieri con l’annuncio della notizia che la piccola si trova in Croazia si è messo il punto alla situazione.
Si sospetta anche che la madre della piccola possa ricoprire un ruolo non secondario nella vicenda infatti il giallo non è ancora risolto. La Dda è al lavoro per capire la dinamica esatta di quanto accaduto e le motivazioni che esso racchiude.
Annunci