DI RAFFAELE VESCERA

Il renziano Franceschini fa appello a Berlusconi per isolare i “populisti”. Aspe’, ma Berlusconi non è forse alleato con i populisti legaioli? E poi vorrei capire bene perché oltre i leghisti, i razzisti e i neofascisti sono definiti populisti anche i cinquestelle, De Magistris, la sinistra resistente. Insomma tutto e il contrario di tutto, purchè dissenziente dal sistema, viene bollato con l’infamante stigma di populista. Lo sarà anche il papa del popolo di Dio e che dire poi dei correntisti delle banche popolari? Insomma, mai parola così cretina è stata coniata dal pensiero unico dominante per bollare come avversi coloro che non rispettano le regole imposte dal sistema, unendoli proditoriamente in un solo calderone. Per quanto mi riguarda, non userò mai tale stupido termine. Per me restano in voga parole come dominio di un’elite finanziaria, demagogia, corruzione, arricchimento di pochi alle spalle di molti, sfruttamento coloniale del Sud, mistificazione a mezzo stampa, abolizione dei diritti sociali. Termini che s’attagliano perfettamente al regime renzusconiano dominante.

Risultati immagini per POPULISMO, PAROLA CRETINA IN USO NEL PENSIERO UNICO DOMINANTE

Annunci