DI SILVESTRO MONTANARO

La commissione di inchiesta parlamentare ha chiuso i suoi lavori e pubblicato i risultati. L’opera delle ong nel Mediterraneo è utile e necessaria. Non esiste alcuna prova che il flusso dei migranti sia in aumento grazie alle operazioni di soccorso. Tutte le ipotesi di collusione tra ong e trafficanti o di un piano congiunto, per affossare il nostro paese e l’Europa, appartengono al campo del delirio e sono false.
Alle ong si rimprovera l’operare quasi creando corridoi umanitari, cosa che invece spetta per il suo valore politico alle istituzioni nostre ed europee.
Mi sarei aspettato titoli in prima pagina riportanti le scuse sincere di chi in queste settimane ha gettato fango a valanghe su chi salva vite umane. Neanche un rigo. Si vede che Salvini, Di Maio e co. non hanno letto la notizia.
Devo aggiungere che ciò che si rimprovera all ong, i cosiddetti corridoi umanitari, è ciò che invece ne valorizza, una volta tanto, l’intervento. L’opera vera del volontariato è quella di prefigurare ciò che è giusto e che gli altri non fanno.
Da tempo le nostre elites sanno che la gravità del fenomeno migratorio è tale da richiedere un intervento complesso e molteplice sulle sue cause e a salvaguardia dei migranti che se non muoiono in mare o nel deserto, sono di fatto resi schiavi e preda di mille mafie con tanto di sequestri, stupri e torture.
Ad oggi queste elites hanno solo saputo balbettare. Potrebbe essere utile, per dar loro la sveglia, caricarli su di un barcone. Giurateci…dopo due minuti proverebbero a chiamare un taxi…
Annunci