DI MARTA ECCA

https://alganews.wordpress.com/

Quando un Senatore serio come Luigi Manconi non partecipa al voto che prevede l’introduzione del reato di tortura di cui è primo firmatario perché considera il testo stravolto e chiara la non volontà di “perseguire la violenza intenzionale dei pubblici ufficiali e degli incaricati di pubblico servizio in danno delle persone private della libertà”, hai conferma del fatto che stia governando Angelino, insieme a Renzi.

Disuguaglianze etniche e sociali introdotte per legge, retate in nome di decoro urbano e sicurezza, giustizia fai da te.

La virata a destra, con il reato di tortura annacquato, mette a segno un altro punto.

Annunci