DI FERNANDO CANCEDDA

IN ATTESA DELL’ALBA

 

Guardo come con me
invecchiano le cose
avvolgersi sul mondo
il verme biondo delle novità,
che divorano insieme
passato ed avvenire
nell’incerto apparire
di nuova umanità.
Rivivo l’uomo antico
inquieto ad un tramonto,
trepido nell’attesa
dell’alba che verrà.

Annunci