DI ENNIO REMONDINO

https://alganews.wordpress.com/

Wikileaks svela Athena, il ‘malware’ creato dalla Cia per infettare Windows 10 e rubare dati. Una di queste vulnerabilità di Windows, di cui la Nsa aveva perso il controllo, ha causato il disastro WannaCry. Le rivelazioni di Wikileaks ci dicono che anche la Cia ha perso il controllo del suo ‘cyber arsenale’

Un segreto che doveva rimanere tale sino al 2064. Come la Cia, nell’agosto 2015, appena un mese dopo il rilascio di Windows 10, si era già messa a lavorare su Athena, un software infetto, un ‘malware’, in grado di compromettere i computer che usano il sistema operativo Windows 10 e anche molte altre versioni precedenti di Windows.
Fatto un nuovo software, per l’agenzia di spionaggio Usa, cercato subito il mondo per penetrarlo e
/o danneggiarlo, Athena in quel caso.
I file che svelano il segreto fanno parte dall’enorme giacimento di materiali sottatti alla Central Intelligence Agency, che l’organizzazione di Julian Assange ha iniziato a pubblicare nel marzo scorso. ‘Operazione ‘Vault 7’, l’hanno chiamata, con ironico stile spionistico.

CONTINUA SU:

http://www.remocontro.it/…/athena-virus-creato-dalla-cia-i…/

Annunci