DI MAURIZIO PATRICIELLO

https://alganews.wordpress.com/

Tutto si tiene. Tutto torna. In un territorio a vocazione agricola come il nostro, privo di industrie e di lavoro, ci si ammala di cancro più che altrove. Stavolta a dirlo non è un prete ingenuo, un giornalista onesto, un medico visionario, una mamma orfana. Stavolta lo dice il direttore del registro tumori. La parola d’ordine, però, è sempre la stessa: « Non fare allarmismo». Come dire a una sentinella di guardia alla caserma: « Se vedi il nemico all’ orizzonte non dare l’ allarme. Non suonare la tromba. Lasciaci dormire». « Il dato è certo ma non sappiamo se metterlo in correlazione al disastro ambientale» ci dicono. La scienza lo impedisce. La scienza non avanza per emozioni. La scienza ha bisogno di tempo, di studi, di prove. Tutto vero. Ma quando un bambino muore la mamma lo capisce prima del referto medico. Prima che il luminare, scuotendo il capo, dica: « E’ vero, è morto». La scienza, quella vera, è umile. La scienza, quella vera, è sempre dalla parte della verità. Gli scienziati no. Ce ne sono di onesti e disonesti. Di coraggiosi e pavidi. Di liberi e venduti. La scienza, quella vera, si mette in ascolto. Studia. Interroga. Cerca di capire. Ammette i suoi errori. Gode dei suoi successi. La scienza, quella vera, è sempre dalla parte dei cittadini. Mai schiava del potere politico. Mai attratta dal denaro e dal potere. Lo scienziato, quello vero, accetta di essere fucilato, piuttosto che rinnegare la verità. Tutto si tiene. Tutto torna. In Campania camorra, politica disonesta, industriali criminali hanno sversato tonnellate e tonnellate di scarti industriali. Hanno bruciato tonnellate e tonnellate di pneumatici, plastiche, immondizie di ogni tipo. Abbiamo respirato fetori, fumi. Ci siamo barricati in casa nel tentativo di difenderci dall’ inferno. Abbiamo chiesto aiuto. Abbiamo pianto, invocato. Chi crede che c’è un dio ha pregato. Chi non è disposto a crederlo ha bestemmiato, imprecato, minacciato. È la storia di questi ultimi anni. È proprio tanto peregrino, oggi, ammettere che ci sia un nesso tra inquinamento e aumento di cancro? La scienza, quella vera, prende in considerazione questa ipotesi. E, in attesa, di conferma, chiede con forza e determinazione al potere politico che venga osservato il principio di precauzione.

Risultati immagini per CI SI AMMALA DI TUMORE PIU' CHE ALTROVE NELLA TERRA DEI FUOCHI

Annunci