DI VANNI PUZZOLO

In Francia gli over 65 non possono allenare e a “King Claudio” serviva un via libera speciale
In Ligue 1 tiene banco il caso Claudio Ranieri.
L’ex guida del Leicester ha trovato l’accordo col Nantes per la prossima stagione, ma in Francia gli over 65 non possono allenare senza una deroga speciale, posizione contro cui inizialmente si era schierato Domenech, numero uno del sindacato dei tecnici transalpini.
Intoppo poi risolto ufficialmente con il via libera della Federazione francese a Ranieri.
Nantes e Lega da una parte, Federcalcio e Unecatef dall’altra.
In Francia Claudio Ranieri per diverse ore ha diviso il calcio transalpino.
Dopo aver rifiutato un mega ingaggio di 10 milioni a stagione dalla Cina e aver detto no a due proposte dalla Premier e a una dal Saint Etienne, “King Claudio” ha scelto il Nantes, ma tutto si era arenato di fronte al problema dell’età.
Uno scoglio superabile soltanto con una deroga, già concessa nel 2007 a Guy Roux del Lens, e finita nuovamente al centro di uno scontro tra poteri.
” Credo sia solo la Federcalcio francese con il signor Domenech a bloccare la pratica, e non so perché”, aveva tuonato il presidente del Nantes, Waldemar Kita.
Poi la schiarita, con il via libera di tutti gli organi interessati: Lega, Federcalcio e sindacato allenatori.
Claudio Ranieri riparte dalla Ligue 1, per stupire ancora.
Annunci