DI CARLO PATRIGNANI

Se Jeremy Corbyn e Bernie Sanders, due signori avanti con gli anni, hanno, con i loro chiari successi elettorali in gran parte dovuti ai giovani, riattualizzato il vecchio socialismo, i cui valori sono ancora validi, in Italia è inverosimile, almeno per ora, un processo analogo.

Così la pensa il politologo Giorgio Galli, a lungo docente di Storia delle dottrine politiche all’Università degli Studi di Milano, per il quale dovrebbe accadere qualcosa di nuovo perchè ciò possa realizzarsi pure da noi.

Per ora c’è da prender atto che il leader del Pd Matteo Renzi, guarda più a modello liberale magari moderno ma non socialista: è questa la sua visione culturale e che a sinistra del Pd, c’è, purtroppo, una miriade di gruppi e di gruppetti ognuno con la sua storia, ma più o meno di tradizione comunista, per cui è inverosimile che da questa polverizzazione possa uscire un Corbyn o un Sanders.

E dalle recenti elezioni amministrative cosa è emerso? Sostanzialmente tre cose: l’insuccesso del M5S, che però non modifica la sua tendenza di fondo; la ripresa della destra a traino Lega; l’arretramento, in termine di voti reali, quasi ovunque, del Pd.

Il tutto poi con la metà dei cittadini aventi diritto che non sono andati a votare, in controtendenza con l’alta partecipazione al voto nel referendum del 4 dicembre scorso che, avverte Galli, è il segnale chiaro di una profonda scollatura tra i cittadini e le Istituzioni: la metà dei cittadini ritiene inutile andare a votare salvo quando sa come al referendum del 4 dicembre di poter decidere direttamente! E’ la crisi della democrazia rappresentativa, esplosa anche in Francia nelle recenti elezioni presidenziali: è un fenomeno di grande rilevanza.

Dato questo quadro non certamente brillante, data l’estrema volatilità del corpo elettorale, è difficile se non azzardato fare previsioni per il 2018, chiosa Galli riferendosi alle prossime elezioni politiche, anche in considerazione della situazione europea traballante.

Resta quel qualcosa di nuovo che potrebbe innescare anche da noi un processo analogo a quello ideato in Inghilterra e degli Usa dai due signori avanti con gli anni? Corbyn e Sanders hanno avuto la brillante intuizione di riprendere il vecchio socialismo modernizzandolo insieme ai suoi valori di uguaglianza, libertà, giustizia sociale, ancora validi: e i giovani, le donne, il ceto medio impoverito, hanno risposto positivamente. Forse quando l’impoverimento, che procede lentamente da noi, raggiungerà livelli di insopportabilità – conclude Galli ci si ricorderà anche da noi del vecchio socialismo.

 

Annunci