DI CLAUDIA BALDINI
Che cosa ha chiarito da Floris Pisapia? Nulla. Che cosa ha chiarito Bersani ieri sera da Formigli? Nulla. O meglio la stessa cosa che dimostra la non volontà di considerare l’opzione SINISTRA. Fuori Renzi, dentro un altro. Di buone maniere, non arrogante. Toh, un tipo alla Veltroni o lo stesso Bersani che ha riempito un Parlamento di servi e accettato Monti pur di non andare alle elezioni. Anche la Fornero, anche il pareggio in bilancio, anche il jobs act, anche lo Sblocca Italia, anche la trasformazione della scuola in azienda, anche l’eliminazione della concertazione, anche tutte le fiducie finché D’Alema non ha detto basta.
Ecco, ora, chi qui in rete segue legittimamente l’onda art.1, non sopporta che si dicano queste cose. Non sono offese, sono dati oggettivi.
Io non avrei avuto alcun problema a fare alleanza con Bersani e i suoi, senza Pisapia che è un corpo estraneo, uno che ha votato sì per compiacere Renzi. Io ho sempre detto e sostengo unità a sinistra del pd. Ma Bersani non mi vuole. Per Pisapia siamo il diavolo.
E allora che devo dire?. Diventare art.1? No, mi spiace. Ognuno ha la sua coerenza.
Non voglio fare dispetti a nessuno restando amica e facendo sopportare le mie idee ad altri. Buon lavoro a Walter ed ai suoi amici. Io mi appresto a seguire con molta attenzione il 18 giugno dove naturalmente può venire chiunque.
E spero tanti di art.1
Per ora hanno risposto all’appello di Falcone e Montanari: Sinistra Italiana, Possibile, Rifondazione, Partito Comunista Italiano.
E ci sono tantissimi invitati.
L’unico grande dispiacere che ho, è non potere esserci stavolta.
Qui la salute va malino
Teatro Brancaccio – via Merulana, 244 Roma
Da Stazione Termini linea 714 , 6 minuti
Da Stazione Termini MM linea A , 12minuti
A piedi 15 minuti
Annunci