DI SERGIO DI CORI

https://alganews.wordpress.com/

A proposito dell’impegno attivo di ogni europeo pensante per cambiare la coscienza collettiva:
Cristiano Ronaldo è un calciatore formidabile, nella sua professione è imbattibile, insuperabile, il numero uno.
Ma è un delinquente.
E va detto.
Nel 2016 ha guadagnato 226 milioni di euro.
Ma l’aria, in Portogallo, è cambiata.
Il nuovo governo della sinistra, da tutti sbeffeggiato perché gli davano tre mesi di vita, va avanti a gonfie vele e ha portato la Repubblica portoghese fuori dalle secche dell’austerità, portando la disoccupazione giovanile dal 45% al 23%, il pil da un -2,2% a un + 3,8% in un anno. Ha diminuito la spesa pubblica del 25% e ha aumentato gli investimenti nella sanità, nell’istruzione e nella ricerca del 245%. Il suo spread nei riguardi della Germania era 14 mesi fa a quota 392, oggi è a 258.
La priorità del governo è la lotta contro la corruzione, contro il malaffare e contro l’evasione fiscale.
Gli ispettori del Ministro del Tesoro portoghese hanno scoperto che Cristiano Ronaldo ha occultato 162 milioni di euro facendosele pagare al nero e spostandole in una banca delle Isole Vergini nei Caraibi e adesso è stato denunciato penalmente dallo Stato con l’aggravante di una multa di 14,5 milioni di euro.
Soltanto di diritti pubblicitari ha incassato 152 milioni di euro.
Chi acquista prodotti o merci propagandati da Cristiano Ronaldo è complice della delinquenza europea.
Così dicono in Portogallo.
Così, si cambia l’Europa: ricostruendo un immaginario collettivo di altra natura.
Facciamolo anche noi con i nostri polli.
Gli idoli e i miti da riverire e rispettare devono essere di tutta un’altra natura, altrimenti si perde il diritto di indignarsi, protestare e opporsi.

Risultati immagini per IL NUOVO PORTOGALLO ACCUSA IL CALCIATORE CRISTIANO RONALDO DI EVASIONE FISCALE

Annunci