DI MANUELA PALERMI

Secondo l’Istituto Cattaneo il vincitore di domenica è stato il centrodestra. Questo dopo aver aggregato i dati delle singole liste di 25 capoluoghi in attesa del ballottaggio ed averli confrontati con le comunali del 2012 e le politiche del 2013. Il successo è legato all’ala più radicale del centrodestra e cioè all’aumento dei consensi alla Lega e a Fratelli d’Italia. Il calo del Pd, sempre rispetto al 2012 e al 2013, è rispettivamente di -1,8% e di -3,2%. L’ala centrista crolla di 7 punti.
Per quanto riguarda il M5S, la fotografia è questa. Rispetto al 2012 non è cambiato nulla, circa -0,2%. Mentre rispetto alle politiche del 2013 il crollo è del 18%. Cosa che fa scrivere all’Istituto Cattaneo che il M5S a livello locale “è rimasto il piccolo movimento degli esordi”.
Sulla sinistra ancora nessun approfondimento. Se arriva, vi informo.

Risultati immagini per LE PRIME ANALISI SUL VOTO DELLE AMMINISTRATIVE DELL'ISTITUTO CATTANEO

Annunci