DI ANDREA GRASSO
https://alganews.wordpress.com/
Nonostante ci sembra difficile credere che qualcuno non sappia chi sia  essendo uno degli artisti musicali più famosi al mondo, proviamo a descriverlo in poche righe, semmai qualche alieno ci stesse leggendo: cantautore, polistrumentista, compositore, innanzitutto; ma anche produttore discografico e cinematografico, sceneggiatore, attore, pittore e attivista.
Ah sì, ed  ha anche  fatto parte dei Beatles!
Nel 1957 incontra John Lennon, nel 1960 insieme fondano i Beatles, fino al 1970 incide con tale gruppo suonando il basso e ogni tanto il piano, cantando e scrivendo circa metà delle loro canzoni (tradotto: i Beatles diventano nel giro di pochissimo tempi dei miti a livello mondiale scalando le classifiche dovunque ed entrando nella storia del costume, della società e di quant’altro).
Nel 1970 lascia il gruppo per via di tensioni interne e inizia la sua carriera da solista, incidendo il suo primo album, dove suona tutti gli strumenti; ma essendo desideroso di tornare a far parte di un gruppo, fonda gli Wings, di cui resta comunque il leader incontrastato nonché il compositore principale; con la scusa, ingaggia anche sua moglie Linda come tastierista e co-autrice.
Anche gli Wings riscuotono grande successo (non come i Beatles, ma sarebbe stato comunque impossibile) e tra vari cambi di formazione resistono per tutti gli anni ’70.
Nel 1981 McCartney decide che anche gli Wings hanno fatto il loro corso e sciogliendo il gruppo si dedica definitivamente ad una carriera solista “pura”. Da allora ha continuato, con pochissime eccezioni che confermano la regola, a mietere successi, scalare classifiche e scrivere pezzi entrati a far parte della collezione discografica di ogni appassionato di musica pop-rock. Ha scritto musica di tutti i generi, avventurandosi anche nella musica dance ed elettronica (con lo pseudonimo di The Fireman) e nella musica classica e sinfonica; virtualmente è in grado di suonare qualsiasi strumento, e come bassista è stato modello  d’ispirazione per tanti musicisti venuti dopo di lui.
A tutt’oggi continua a comporre, suonare, sfornare l’album (l’ultimo per ora è New del 2013) ed a coprire instancabilmente concerti  in  tutto il mondo riproponendo i suoi brani  classici ed anche quelli dei Beatles.
Ha tentato inoltre saltuariamente la strada del cinema anche se con scarso successo, ma presto uscirà un suo nuovo cartone animato, High In The Clouds. Di recente si è dedicato anche alla pittura, sebbene in questo caso il successo dei suoi quadri sia più legato al gusto artistico personale che a riscontri oggettivi.
Infine attivista vegetariano insieme alla moglie Linda  hanno  sempre cercato di diffondere questa cultura appoggiando  concretamente le associazioni in difesa degli animali.
La sua prima moglie è stata appunto Linda Eastman, sposata nel 1969 e purtroppo morta nel 1998; da lei ha avuto tre figli, oltre ad aver adottato la figlia che Linda ha avuto da precedente unione.
Nel 2002 ha sposato Heather Mills, dalla quale ha avuto un’altra figlia, unione sino al durata 2006 data in cui  si separarono e nel 2008 divorziarono; ai figli e ai fan di Paul la Mills ha ispirato fin da subito poca fiducia.
Dal 2007 ha una relazione con Nancy Shevell, che si è trasformata in matrimonio nel 2011.
Paul  oggi compie 75 anni, anche se sembra non dimostrarli affatto, esibendo soprattutto quando si esibisce  sul palco mostrando  agilità e resistenza; la voce, anche se non è più quella di una volta, è ancora in grado di sostenere oltre due ore di concerto, e si attendono  per nei prossimi mesi notizie sul nuovo album di studio che dovrebbe essere già terminato e che dovrebbe uscire entro la fine di  quest’anno.
Lunga vita a Paul McCartney e alla sua musica!
Annunci