DI FAUSTO PELLECCHIA

https://alganews.wordpress.com/

La relazione introduttiva di Tomaso Montanari è stata semplicemente eccellente: ricca e articolata sui punti chiave del progetto ed esaustiva sulle problematiche da affrontare. Peccato che alcuni gruppi, a caccia di visibilità ad ogni costo e scambiando l’assemblea per una passerella mediatica, hanno creato qualche disagio con interruzioni e richieste di interventi al di fuori della scaletta delle prenotazioni. Come si è capito dalle loro proteste, non avevano nulla da proporre o da aggiungere alle cose dette nelle varie decine di interventi successivi alla relazione di Montanari, tranne forse il loro viscerale bisogno di riconoscibilità: cioè, in pratica, una foto-ricordo da appendere alla parete di casa propria. Ecco, questa è la sinistra che non mi piace! Una sinistra che si compiace di esibire la sua pseudo-radicalità, presentandosi di fatto come palla al piede di ogni processo di ricomposizione unitaria su idee e programmi condivisi.

L'immagine può contenere: una o più persone e notte

Annunci