DI UMBERTO SAMMARINI
Sale vertiginosamente il numero dei morti nell’incendio boschivo di Pedrograo Grande ( Portogallo centrale ) il numero delle vittime è salito a sessantuno, fra cui quattro bambini, si contano anche cinquantanove feriti, cinque in condizioni critiche, e due dispersi. Mobilitati oltre 700 vigili del fuoco e 190 mezzi, nonostante questo ingente spiegamento di forze, il rogo divampa ancora su quattro fronti, in due dei quali la situazione è completamente fuori controllo. Dopo i primi accertamenti, la polizia esclude il dolo, sicuramente un fulmine si è scaricato nel bosco, il caldo asfissiante e il forte vento hanno fatto il resto. Fra le vittime ci sono almeno quattro bambini, il primo identificato si chiamava Rodrigo, quattro anni, un albero in fiamme è caduto sulla macchina in cui si trovava con lo zio, sono morti entrambi carbonizzati. Bianca, sempre quattro anni, è stata ritrovata nella zona di Mò Pequena, cercava di fuggire con la nonna ma le fiamme non hanno lasciato scampo. Altri due bambini, di otto anni, ancora non identificati con certezza. Il premier Antonio Costa ha dichiarato alla stampa, che è la più grande tragedia degli ultimi anni, sperando che il numero delle vittime non salga ancora
Annunci