DI RITA DALLA CHIESA

L’altra sera ero a casa di mio fratello Nando, a Milano. Lui stava lavorando al pc, tanto per cambiare, e io ed Emilia, mia cognata, stavamo parlando in soggiorno. A un certo punto ci ha chiamate per farci leggere questa email che gli era appena arrivata. Aveva gli occhi lucidi. Dopo averla letta, li avevamo anche noi. Voglio condividerla con voi, proprio per tutto quello che ci siamo scritti in questi giorni…. Ho chiesto l’autorizzazione di pubblicarla all’autrice. Autorizzazione accordata. Al posto del suo nome metto un girasole. Nando sa perche’. “Buonasera.
Ho sostenuto il suo esame di sociologia della criminalità organizzata. Le scrivo per dirle che ho letto il suo libro, l’ho letto in un respiro, senza quasi accorgermene. La ringrazio. Le avevo scritto delle lettere, ho avuto durante il suo corso molti pensieri, avrei voluto consegnarglieli all’esame, ma poi non l’ho fatto e adesso credo comunque che lei debba sapere una cosa. O meglio, credo di dovere a me stessa di dirle che la stimo molto. E soprattutto la ringrazio. Non vorrei sembrarle in nessun modo inopportuna, mi scuso se in qualche modo le mie parole la turberanno.
La ringrazio per la speranza che ha visto in noi, in me. Credo non ci voglia molto per capire quanto lei tenga a noi, quanto investa della sua vita in ciò che sono diventata dopo averla ascoltata. L’ho scrutata, osservata. Mi ha lasciata con una grande responsabilità tra le mani, se ne rende conto? Direi sicuramente di sì. D’altro canto credo sia anche questo uno dei suoi obiettivi.
Ad ogni modo volevo solo ringraziarla, di cuore. Per tutto quello che fa tutti i giorni per me, per mia nonna, per mia madre, i miei fratelli, mio papà, le persone che incontro in metropolitana e neanche sanno che lei esiste. Grazie. E mi scusi davvero se mi permetto, forse è troppo, ma ringrazio anche suo padre. Dal più profondo del cuore. E ringrazio Falcone e Borsellino, Cassarà, Chinnici, Grassi e tutti gli altri e grazie di cuore, perché so che è stato per rendere questo mondo migliore, anche per me. Grazie davvero
🌻 “. Nando, una persona perbene. Una vita sempre in mezzo ai suoi studenti. Cerca di insegnare a loro, a questi ragazzi, un futuro da uomini giusti.
MailScanner Signature Unimi
Annunci