DI LUIGI MANCONI
https://alganews.wordpress.com/
Le parole del segretario Renzi hanno, di fatto, affossato la legge sulla cannabis. E’ bizzarro che il leader del Pd, parlando delle priorità del governo Gentiloni, abbia dichiarato che “quella sulla legalizzazione delle droghe leggere non è tra le riforme prioritarie, essendo materia controversa”. Altre riforme sono altrettanto controverse, come lo ius soli, che però vanno avanti. Sulla cannabis pesa invece una scelta politica dei partiti della maggioranza e della leadership democratica che chiude la porta alla legge. Eppure si tratta di una legge ragionevole, che come ha dichiarato la direzione nazionale antimafia, potrebbe contribuire alla sicurezza e alla affermazione della legalità. Ma qualcuno la considera non importante.
Annunci